Balenciaga e lo scandalo delle modelle maltrattate

Balenciaga e lo scandalo delle modelle maltrattate

Balenciaga e lo scandalo delle modelle maltrattate: Paris Fashion Week 2017

Nell’ edizione 2017 della Paris Fashion Week si è verificato un episodio di maltrattamento nei confronti delle modelle che definire incredibile è poco.Più progrediamo e più i lati peggiori dell’ essere umano affiorano.Sarà per questa voglia di essere sempre al centro dell’ attenzione.In eventi come questi è riservata principalmente alle modelle, quindi il duo Madia & Rany, responsabili del casting delle modelle per Balenciaga, avraà voluto mettersi in luce con una trovata che definire di cattivo gusto è poco

È stato il post su Instagram di James Scully, un noto direttore di casting, a scatenare la polemica e a far scattare il licenziamento del duo Madia&Ramy da parte di Balenciaga. La notizia, che è rimbalzata velocemente su social e magazine online, è di presunti maltrattamenti alle modelle in attesa durante il casting per la sfilata della maison francese in calendario nella Paris Fashion Week.

«Sono deluso di arrivare a Parigi e venire a sapere che i soliti noti sono alle prese con gli stessi trucchetti» scrive Scully sul suo account accompagnato da un’immagine.
172006328-655e43cb-1932-4299-8029-94f4a3c190ff

«Questa mattina, sono stato piuttosto traumatizzato nell’apprendere da un certo numero di ragazze che ieri al casting Balenciaga Madia & Ramy, più di 150 ragazze hanno atteso in una tromba delle scale. Questo perché i due agenti hanno dichiarato alle modelle che, per essere prese in considerazione, avrebbero dovuto rimanere oltre 3 ore senza andarsene. Poi, come da consuetudine, hanno chiuso la porta e sono usciti per pranzo spegnendo le luci lasciando ogni ragazza al buio solo con la luce del cellulare», il businessman ha aggiunto che molte modelle intervistate dopo l’episodio, si sono dichiarate «traumatizzate» dal trattamento «sadico e crudele».

Non si è fatta attendere la reazione della casa di moda che ha licenziato il duo accusato, Madia&Ramy, ha contattato tutte le agenzie delle modelle scusandosi per l’accaduto e chiarendo che sorveglierà sul lavoro a venire e ha rilasciato tempestivamente una dichiarazione: «Domenica 26 febbraio Balenciaga ha preso nota della situazione occorsa con le modelle nel corso del casting. La maison ha reagito immediatamente, apportando modifiche radicali al processo di selezione, tra cui la sospensione del rapporto con l’agenzia di moda corrente», riporta la rubrica TheCut.

L’episodio scatenerà sicuramente altre polemiche all’interno del gruppo del lusso francese Kering, di cui il brand fa parte, che da anni combatte la violenza contro le donne attraverso la Kering Foundation.

 

Autore dell'articolo: Debora Gemin