oliver peoples

Oliver Peoples: il primo monomarca italiano a Roma

Oliver Peoples, mini boutique a Roma

 

Da Los Angeles alla nostra capitale. Un filo diretto che unisce queste due città grazie al recentissimo opening del primo flagship di Oliver Peoples. Ventotto m² in Piazza San Lorenzo in Lucina. Un piccolo gioiello in un contesto storico davvero unico. Come lo definisce Rocco Basilico (General Manager of Oliver Peoples Group) è un luogo di fascino e atmosfere magiche. Ma non solo, al suo interno ogni dettaglio è stato studiato per integrarsi nel contesto in cui si trova, tanto un twist di personalità rappresentativo per il brand. Informazione importante: come per gli altri stores Oliver Peoples, all’interno sarà presente un ottico per offrire un servizio di livello anche in questo segmento, da Lunedì a Sabato dalle 10 alle 19 e Domenica dalle 12 alle 18.

In generale l’estetica Midcentury californiana è l’ispirazione principale di ogni boutique Oliver Peoples, in quanto LA e la California sono alle radici del marchio. Tuttavia, ogni boutique ha un’immagine unica che combina elementi ricorrenti e riferimenti alla cultura della città o del Paese in cui si trova. Per lo spazio di Roma, il primo in Italia, ho quindi voluto rendere omaggio all’estetica Midcentury Italiana. Sono cresciuto in Italia ed ho vissuto gli anni della mia formazione circondato dagli edifici e dagli oggetti dei grandi architetti e designers italiani di metà secolo come Giò Ponti, Carlo Scarpa, Franco Albini o Luigi Caccia Dominioni tra gli altri. Ad esempio, le strutture di Scarpa sono state di ispirazione per la scala a sbalzo in cemento lucido che è stata concepita come un importante elemento scultoreo, dove un gradino si allunga fino all’estremità della parete opposta per creare il piano di lavoro per l’ottico. Anche il pavimento è nello stile di Carlo Scarpa, in terrazzo veneziano, con tessere geometriche in marmo bianco di Carrara posate a struttura regolare su un granulato in grigio occhialino. L’elemento espositivo girevole della vetrina è stato concepito come un oggetto architettonico ispirato agli edifici degli anni sessanta. Il movimento rotatorio ricorda i vecchi porta cartoline che nella mia memoria sono legati ai luoghi di villeggiatura italiani. La scelta cromatica ed i materiali sono il risultato di una contaminazione tra estetica di mezzo secolo e dettagli più moderni. Le pareti sono dipinte a mezz’altezza in una tonalità celeste anni sessanta e contrastano con i mobili in legno laccato blu notte (il blu è un omaggio a Giò Ponti). Allo stesso modo gli elementi in ottone satinato contrastano con i dettagli in pelle color gesso che valorizzano l’acetato ed il colore degli occhiali. Tutti i mobili sono stati disegnati ad hoc e prodotti da artigiani italiani. Completano la boutique alcuni oggetti vintage come le lampade di Angelo Lelli ed Achille Castiglioni ed i pouf di Luigi Caccia Dominioni per Azucena”. – Giampiero Tagliaferri, Creative Director, Oliver Peoples.

OItre alla collezione principale di occhiali da vista e da sole, dedicati sia ad un pubblico maschile che femminile, è disponibile anche una selezione di nuovi modelli della collezione The Row, nata dalla collaborazione tra i due marchi. A completare l’assortimento ci sono modelli a stampo classico e vintage, presentati in occasione del 30° Anniversario del marchio.

Autore dell'articolo: Debora Gemin